immagine-preview

Mag 5, 2016

A 10 anni trova un bug su Instagram e riceve 10 mila dollari di ricompensa

Il ragazzo è finlandese, ed ha ricevuto i soldi grazie al programma "Bug Bounty" di Instagram che premia gli hacker che trovano bug e li segnalano

A soli 10 anni, un piccolo genio finlandese della programmazione ha individuato un bug su Instagram che avrebbe permesso ad eventuali hacker di cancellare i commenti postati. Il ragazzo l’ha comunicato al social proprietà di Mark Zuckerberg  ed ha ricevuto un premio cospicuo grazie al Bug Bounty Program: 10 mila dollari.

Instagram Changes Terms Of Service, Stirs Anger Among Users

Che cos’è il Bug Bounty Program

Instagram, acquistata da Facebook per 1 miliardo nel 2012, è parte di un programma ideato da Mark Zuckerberg e il suo team. Si chiama Bug Bounty Program”, (programma di ricompensa per bug) e premia i programmatori e gli hacker che individuano difetti nei social della multinazionale. In cambio di una ricompensa. L’iniziativa ha fino a oggi destinato 4,3 milioni di dollari a circa 800 persone, come riporta The Guardian.

Coder autodidatta 

Il ragazzo avrebbe imparato a programmare da autodidatta, come conferma Iltaleht, il sito finlandese che ha riportato per primo la notizia. Ha iniziato a programmare videogiochi e imparato tutto grazie ai tutorial sul web. Insieme a suo fratello gemello che condivide con lui la sua passione.

A soli 10 anni è diventato il più giovane vincitore del programma

«Ho fatto i primi test per capire se la sezione dei commenti di Facebook potesse contenere un codice facile da manomettere. E ho notato che era possibile cancellare i commenti di altre persone. Avrei potuto eliminare frasi di star come Justin Bieber» spiega il ragazzo.

Con i soldi, la bici nuova

Un ragazzo è sempre un ragazzo, per fortuna. E il piccolo genio ha dichiarato che investirà i soldi per comprare un pallone e una bici. Il suo sogno è lavorare nella sicurezza informatica. La vicenda ha sorpreso tutti, anche i suoi amici. E perfino suo padre che ammette candidamente che, a differenza del figlio, di social non ci capisce nulla.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter