Nasce SmemoApp, la piattaforma digitale di Smemoranda per la generazione Z | iSchool | StartupItalia!
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 settembre 2020 alle 17:13

Nasce SmemoApp, la piattaforma digitale di Smemoranda per la generazione Z

Presentata il 15 settembre, l'azienda della storica agenda scolastica ha deciso di spostarsi anche sul mondo digital, lanciando un motore di ricerca esclusivamente per ragazzi

Dopo il 1979, il 2020. Sono le date chiave per il diario più famoso d’Italia, quello di Smemoranda. Creato per l’appunto 41 anni fa, l’azienda produttrice della celebre agenda scolastica ha lanciato oggi, 15 settembre, SmemoApp. L’obiettivo di questo nuovo progetto digitale è di sviluppare il primo motore di ricerca completamente dedicato alla Generazione Z. In collaborazione con aziende impegnate nel sociale e testate specializzate, l’app di Smemoranda vuole essere un punto di riferimento per tenere aggiornati i ragazzi riguardo i principali temi dell’attualità e favorire la loro partecipazione.

© Immagine SmemoApp

Com’è nata SmemoApp

Come osservato da Chiara Sparacio, ricercatrice del Gruppo editoriale CCEditore, responsabile dell’indagine per lo sviluppo del progetto, l’app è nata da una domanda: quali sono oggi i valori centrali per i ragazzi. Chiedendo a 2.000 studenti di scuole primarie e secondarie da tutta Italia, l’azienda ha individuato alcuni trend topic, incentrati sull’ecologia, l’amicizia e le prospettive future e professionali. Oltre a una particolare enfasi sulle opportunità e stimoli per studiare meglio, sul supporto della scuola a progetti inerenti a ecologia e didattica.

Leggi anche:
Scuola, si torna in classe. I 10 consigli del maestro

Strutturata come un progetto più ricco di una semplice app, la piattaforma è pensata come “una stanza delle idee per la generazione Z“. Un luogo digitale che presenti tutte le utilità e le facilitazioni del digital, applicate alla scuola.

© Immagine SmemoApp

Cosa trovo in SmemoApp?

Essendo una piattaforma incentrata sulla scuola, l’app di Smemoranda presenta le principali funzioni di un diario e un registro scolastici. È possibile quindi prendere appunti e condividerli con i compagni, controllare gli orari delle lezioni – grazie al coordinamento assicurato dal MIUR – , organizzare la giornata di scuola e aggiornare la media voti.

Leggi anche:
Mattarella a Vo’ invoca la banda larga: «Attenti al digital divide»

Protagoniste, sono poi varie rubriche che, in base ai risultati della survey realizzata in fase di sviluppo, trattano le tematiche più rilevanti per i ragazzi. A partire dalla sostenibilità ecologica, i cui contenuti vengono convogliati nello spazio We are ecofriendly, sul quale il primo articolo è stato realizzato da ragazze e ragazzi di Fridays For Future Italy. A questo proposito, Smemoranda, che dal 2005 a oggi ha piantato 160 mila alberi per rendere i propri diari a Emissioni Zero, ha lanciato l’iniziativa di piantare un albero ogni 100 download dell’app. Un’idea sviluppata assieme a Treedom, piattaforma web che permette di seminare un albero a distanza e seguirne la crescita online.

© Immagine SmemoApp

Le notizie di musica saranno scritte dalla redazione di Mtv.it, una collaborazione che in futuro vuole portare, negli obiettivi di Smemoranda, i ragazzi fin nei backstage dei concerti e far vivere da vicino l’esperienza del live. Ad aggiornare gli studenti sulle ultime news in tema scuola, saranno articoli quotidiani. Mentre il team di Libraccio offrirà riassunti dei grandi classici, da sempre protagonisti di compiti in classe e interrogazioni fra i banchi di scuola. Altri spazi verticali saranno dedicati al fashion, al fantacalcio, ai podcast, realizzati da Podcastory, e all’oroscopo.

 

Inoltre, SmemoApp permette anche ai ragazzi di diventare anche giornalisti. In una apposita sezione news, chiunque utilizzi l’applicazione potrà infatti diventare un vero e proprio inviato dalla scuola, documentando, nel segno dell’istant journalism, le ultime notizie dall’aula.

Leggi anche:
Primo giorno di scuola. Tutti i guai. Gli istituti: “Portate mascherine da casa”

Emergency torna fra i ragazzi

Particolarmente significativa è la collaborazione di Smemoranda con Emergency, la cui attività di sensibilizzazione nelle scuole si è dovuta fermare con l’arrivo della pandemia. Nella rubrica Idee e azioni di pace, l’associazione potrà infatti tornare a comunicare e dialogare coi ragazzi.

 

Rivolti all’impegno sociale sono anche diversi altri spazi, dedicati a combattere il razzismo e a evidenziare l’importanza dell’Educazione Civica. Il content creator e partner di SmemoApp, Luciano Spinelli, si occuperà invece delle problematiche legate al bullismo e cyberbullismo. In più, in SmemoApp, ricorda Nico Colonna, Direttore di Smemoranda, non c’è pubblicità, ma ci sarà la possibilità per aziende e istituzioni attente alle istanze sociali, di promuovere iniziative che guardino proprio a questi temi.

La tradizione Smemoranda sempre disponibile

Da oltre 40 anni, le agende di Smemoranda ospitano pubblicazioni di firme e artisti famosi. Proprio per garantire un fil rouge che leghi il passato al presente, SmemoApp avrà disponibili i contenuti dell’edizione 2020/2021 del diario cartaceo. Non solo: dall’applicazione, i ragazzi potranno sfogliare tutte le vignette comparse sulle pagine delle agende, dagli anni ’80 fino a ora.

Leggi anche:
Covid, negli atenei si accelera sui servizi web per evitare i contagi

“Oggi prende vita questa grande iniziativa del diario scolastico digitale, capace di interagire con le ragazze e i ragazzi di oggi”, ha commentato il Direttore di Smemoranda. “Siamo sicuri che questa bella novità, al pari del diario, diventerà un’inseparabile compagna di scuola e non solo. Tutto, come sempre, al servizio dei ragazzi”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter