Scuola, concorso straordinario per il Covid, fissata la data
single.php

Ultimo aggiornamento il 28 settembre 2020 alle 10:38

Scuola, concorso straordinario per il Covid, fissata la data

Sono 32mila le cattedre messe a bando e per le quali ci sono state oltre 64mila domande

Con netto ritardo rispetto all’anno scolastico, iniziato ormai da diverse settimane, si terrà a partire dal 22 ottobre il concorso straordinario per l’immissione in ruolo dei docenti delle medie e delle superiori con almeno tre anni di servizio svolti dal 2008 ad oggi. Sono 32mila le cattedre messe a bando e per le quali ci sono state oltre 64mila domande. Nella giornata di ieri la testata Orizzontescuola.it aveva annunciato che il concorso straordinario si sarebbe tenuto a partire dalla metà del mese, la data la ha anticipata pochi istanti fa Repubblica.

Leggi anche: Ecco la classifica delle migliori università secondo gli studenti

Cosa sappiamo del concorso straordinario

“La data del concorso straordinario andrà in Gazzetta Ufficiale domani – assicura il quotidiano romano -, si parte il 22 ottobre, si continuerà fino a metà novembre in modo scaglionato. Oggi il ministero incontrerà i sindacati. Intanto è partita la corsa contro il tempo per trovare le aule informatiche nelle scuole, molte usate per fare lezione garantendo il distanziamento”.

La prova scritta, da svolgere attraverso un sistema informatizzato, è distinta per classe di concorso e tipologia di posto e consta di cinque quesiti a risposta aperta volte ad accertare le competenze disciplinari e didattiche più un sesto quesito per la comprensione della lingua inglese (livello B2). Per superarla sarà necessario ottenere il punteggio minimo di sette decimi. Per l’esame i candidati avranno a disposizione 150 minuti. Ma stanno già montando le polemiche circa l’organizzazione dato che, fanno notare i docenti precari, chi quel giorno dovesse presentare qualche linea di febbre (che sarà misurata all’ingresso) o avere anche solo il raffreddore rischia di essere tagliato fuori da un concorso per cui decine di migliaia di professori si stanno preparando da anni.

Leggi anche: Come funziona la scuola di Mosso dove le lezioni si fanno all’aperto (e le aule non ci sono)

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter