immagine-preview

Ott 22, 2018

Perché le mappe mentali servono alle startup? L’intervista a Matteo Salvo

Abbiamo incontrato il Senior Trainer all'evento "Kairos incontra i giovani", dove hanno parlato anche il fisico teorico Carlo Rovelli e il presidente di Borsa Italiana Andrea Sironi

«Avere una buona prestazione mentale aiuta tantissimo, soprattutto all’inizio di un percorso professionale. Quando si presenta un progetto non si può lasciare nulla al caso». Matteo Salvo è il primo e unico Senior Trainer in Europa certificato per insegnare le Mappe Mentali. Lo abbiamo intervistato all’evento “Kairos incontra i giovani”, promosso da Kairos, società attiva nel settore dell’asset management e private banking il cui Amministratore Delegato e Presidente è Paolo Basilico. L’evento si è tenuto l’11 ottobre a Milano proprio per affrontare con gli under 30 i temi del futuro, del lavoro e delle passioni da assecondare per trovare la propria strada. Oltre a Matteo Salvo, gli altri due relatori d’eccezione sono stati il fisico teorico Carlo Rovelli e l’ex Rettore della Bocconi Andrea Sironi, Presidente di Borsa Italiana.

L’intervento di Matteo Salvo ha coinvolto i partecipanti con semplici e utili esercizi per allenare la memoria. Tecniche di apprendimento, lettura veloce e mappe mentali sono alcuni degli strumenti che l’esperto consiglia anche al mondo delle startup: metodi che, ad esempio, possono fare la differenza durante un pitch di presentazione, quando, con pochi minuti a disposizione per convincere investitori e giuria, chiarezza e lucidità diventano necessari. «Passione e ricerca sono elementi estremamente differenzianti: per questo li consiglio ai giovani».

 

 

Gli altri protagonisti a Kairos incontra i giovani

 

“Essere giovani non è una disgrazia”, recitava il claim dell’appuntamento milanese di Kairos all’hotel Magna Pars. E anche di questo ha parlato Carlo Rovelli, autore tradotto in tutto il mondo per i suoi libri che divulgano le nozioni più affascinanti della fisica teorica, rese accessibili a un pubblico vastissimo. «Bruciatela, la vita», è stato l’incoraggiamento del professore che ha all’attivo docenze a Yale e a Pittsburgh. Di fronte a un pubblico di giovani, Rovelli ha poi ripercorso la propria vita di studente appassionato tanto di scienza quanto di filosofia, fino ai successi accademici prima e letterari poi, con libri tradotti in tutto il mondo.

 

Leggi anche: Lezioni su come avviare una startup: ecco la nuova sezione di Redooc sulla finanza

 

Ha chiuso l’evento di “Kairos incontra i giovani” l’intervista dell’amministratore delegato Paolo Basilico all’ex Rettore dell’Università Bocconi di Milano Andrea Sironi. Con esperienze di successo all’estero in istituti finanziari e una corposa carriera accademica, Sironi ha sottolineato l’importanza dello studio e della competenza per la formazione di un giovane.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter