UNO lancia la versione ufficiale in Braille | iSchool | StartupItalia!
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 27 ottobre 2019 alle 7:56

UNO lancia la versione ufficiale in Braille

Il popolare gioco di carte diventa accessibile ai non vedenti e agli ipovedenti: tutte le 112 carte, infatti, riportano l’alfabeto Braille, stampato sia sul fronte che sul retro

La Mattel che produce UNO, tra i giochi di carte più amati e venduti al mondo (da quando è stato commercializzato nel 1992, si stima siano stati venduti oltre 150 milioni di mazzi in tutto il mondo) ha deciso di lanciare sul mercato la versione in Braille (il sistema di lettura e scrittura tattile a rilievo) delle famose carte.

L’alfabeto Braille è stampato sul fronte e sul retro delle carte. In questo modo il giocatore può leggere colore, numero e istruzioni della carta che ha in mano.

UNO Braille

UNO è stato ideato nel 1971 da un barbiere di Reading, in Ohio, il signor Merle Robbins, che creò questo gioco insieme alla sua famiglia. Da quando è stato commercializzato dalla Mattel nel 1992, si stima siano stati venduti oltre 150 milioni di mazzi in tutto il mondo.

La Mattel ha collaborato con la Federazione nazionale dei ciechi degli Stati Uniti per creare i nuovi pezzi trasformando un gioco essenzialmente visivo in qualcosa di accessibile ai 39 milioni di non vedenti in tutto il mondo.

L’alfabeto Braille è stampato sul fronte e sul retro delle carte: in questo modo i giocatori possano leggerne il colore, il numero o le istruzioni come “Inverti” o “Salta”. Ma non finisce qui.

I giocatori non vedenti possono anche andare sul sito web UNOBraille.com e scaricare file leggibili in Braille per imparare le regole del gioco.

E si può contare sull’aiuto di Amazon Alexa Google Home, che possono rispondere ad eventuali domande con le istruzioni a comando vocale.

Questa è la seconda modifica inclusiva che ha realizzato la nota azienda americana: nel 2017 infatti, le carte sono state ripensate in modo che anche i daltonici potessero partecipare al gioco di carte creando UNO ColorADD.

 

“Con il lancio di UNO Braille, stiamo avendo un impatto reale su una comunità che è stata messa in un angolo per troppo tempo, fornendo un gioco cui sia i non vedenti che gli ipovedenti possono partecipare”, ha affermato Ray Adler della Mattel.

Mark Riccobono, presidente della National Federation of the Blind, ha commentato con soddisfazione il lavoro svolto in collaborazione con Mattel: “UNO Braille fa molto di più che rendere questo gioco così amato più accessibile. Sta contribuendo a promuovere l’importanza e la normalità del Braille introducendolo lì dove nessuno se lo aspetterebbe, e integrandolo nel gioco per tutti i bambini non vedenti”.

 

UNO Braille è disponibile nei negozi Target a livello nazionale negli USA e su Target.com ad un prezzo di 9,99 dollari. Per ora in Italia è possibile solo acquistarlo online, ma siamo certi che per Natale gli scaffali dei negozi di giocattoli (e non) saranno pieni.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter