immagine-preview

Feb 25, 2019

École de l’Amour, la scuola di Gucci per gli artigiani del futuro

Si chiama École de l’Amour, la scuola di Gucci che punta a conservare, innovare e tramandare le competenze artigianali e produttive della casa di moda fiorentina. Iscrizioni aperte a marzo

Scuola dei mestieri, Scuola di fabbrica e Accademia tecnica. Sono questi i tre percorsi in cui si articola l’École de l’Amour, la scuola per gli artigiani innovatori di domani lanciata da Gucci e inserita in Gucci Equilibrium, il progetto della casa di moda fioretina dedicato alla sostenibilità. La scuola coinvolgerà anche il Gucci ArtLab di Scandicci, il nuovo stabilimento da 37.000 metri quadri inaugurato lo scorso aprile: qui gli studenti che sceglieranno il percorso in Scuola dei mestieri trascorreranno un semestre durante il quale acquisiranno competenze professionali sull’intero processo di progettazione e realizzazione dei prodotti di pelletteria. Con il secondo percorso, quello della Scuola di fabbrica, gli allievi Gucci apprenderanno attraverso un piano di lezioni bimestrali svolte nelle fabbriche del brand le tecniche per divenire “operatore di produzione”, figura specializzata in particolari operazioni di pelletteria. L’Accademia Tecnica, il terzo e ultimo percorso, è invece rivolta ai dipendenti della griffe e prevede una serie di corsi tecnici di aggiornamento.

L’École de l’Amour di Gucci

Parte il nuovo progetto firmato Gucci, un programma di formazione per tramandare le competenze artigianali del marchio fiorentino, che sta rivivendo un’epoca d’oro. E, proprio perché consapevole della forza del proprio brand, Gucci vuole presentarsi come una roccaforte di alcuni mestieri fondamentali del made in Italy. La scuola fornisce un programma formativo unico, articolato in tre corsi.

 

La Scuola dei Mestieri, ovvero un semestre all’interno del Gucci ArtLab pensato per formare figure professionali con competenze sull’intero processo di progettazione e realizzazione dei prodotti di pelletteria. Il corso è rivolto a neodiplomati e/o inoccupati di età compresa fra 18 e 26 anni con la passione per il prodotto e una buona manualità. Le prossime iscrizioni saranno aperte a marzo 2019 ed è già in fase di progettazione il percorso di formazione per studenti che vogliono specializzarsi nella realizzazione e produzione di calzature.

LScuola di Fabbrica, un piano di lezioni bimestrali nelle Fabbriche Gucci mirato alla formazione di un «operatore di produzione», figura specializzata in particolari operazioni di pelletteria. Il corso è rivolto a neodiplomati e/o inoccupati di età compresa fra 18 e 26 anni.

L’Accademia Tecnica, rivolta ai dipendenti della casa di moda toscana, che prevede una serie di corsi tecnici per tenerli sempre aggiornati e che punta a diffondere la conoscenza tecnica in tutti i settori dell’azienda.

 

La formazione il più potente strumento per valorizzare il capitale umano

Il corpo docente di queste tre aree è composto da artigiani specializzati, manager dell’azienda che dedicano parte del proprio tempo alle lezioni ed ex colleghi pensionati desiderosi di trasmettere il proprio, inimitabile sapere in azienda. Trasmettere competenze, know-how ed esperienza, soprattutto nel campo dell’artigianato e della produzione, è essenziale per la sostenibilità a lungo termine di un’azienda come Gucci, che rispetterà sempre le tradizioni degli artigiani rimanendo pioniera del design del futuro.

Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci, afferma: “Il patrimonio di Gucci è costituito dalle persone e dal loro sapere. La formazione è il più potente strumento che abbiamo per valorizzare il nostro capitale umano e il nostro prodotto”. Continua: “Non è un caso che École de l’Amour sia nata in ArtLab, ovvero la perfetta espressione della cultura aziendale che stiamo costruendo e sviluppando: un luogo dove apprendere e sviluppare capacità, un laboratorio di idee, un ambiente dove si lavora con passione, anzi, a questo punto, vorremmo proprio dire, con amore”.

 

Gucci ArtLab e Gucci Equilibrium: creatività al passo con l’innovazione

Oggi la piattaforma industriale di proprietà Gucci, inclusa Gucci ArtLab, impiega oltre 2.400 persone, che lavorano fianco a fianco, ponendo il prodotto e la propria passione al centro di ogni attività. Questo forte spirito di squadra, non solo rende l’ambiente di lavoro più coinvolgente e stimolante, ma, alla fine, trova espressione nell’eccellenza del prodotto.

L’École de l’Amour è una delle iniziative che fanno a loro volta parte della piattaforma Gucci Equilibrium, che sostiene il programma di sviluppo sostenibile decennale di Gucci, “Culture of Purpose”. Un piano articolato su tre pilastri: ambiente, individui e nuovi modelli che riunisce tutte le iniziative correlate a sostenibilità e responsabilità sociale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter