Verona, scuole in gara per produrre meno rifiuti | iSchool | StartupItalia!
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 24 novembre 2019 alle 7:21

Verona, scuole in gara per produrre meno rifiuti

Gli alunni possono prendere parte al contest Instagram #fattodiplastica finalizzato a promuovere il riciclo della plastica anche dal punto di vista creativo e artistico

Dieci mila studenti e dieci istituti superiori di Verona sono in gara per l’ambiente. Il concorso “Kick off plastic free”  è un’iniziativa rivolta alle scuole superiori pensata dal Comune di Verona in collaborazione con Amia per contrastare l’utilizzo della plastica, impegno già da tempo ha assunto in questo campo. Sono previste due diverse modalità di adesione. In ciascuna delle scuole partecipanti, l’Ecosportello, coadiuvato dai collaboratori di Amia controllerà due volte nel corso dell’anno scolastico la quantità di rifiuti prodotti.

Una commissione valuterà la minor quantità (peso) dei rifiuti presenti nei cestini di alcune classi a campione, la presenza dei contenitori per la raccolta differenziata, l’adozione di buone pratiche adottate dalla scuola partecipante per ridurre la plastica.

Come funziona il contest

Gli alunni e le alunne possono prendere parte al contest instagram #fattodiplastica finalizzato a promuovere il riciclo della plastica anche dal punto di vista creativo e artistico.

La foto dei lavori insieme a un titolo e una breve descrizione dovranno essere inviati alla mail [email protected] entro il 31 marzo 2020, specificando la scuola di appartenenza. I lavori verranno successivamente pubblicati sulla pagina instagram o facebook del “Centro di Riuso Creativo di Verona” con l’hashtag #fattodiplastica, dove potranno essere votati.

 

Verranno poi esposti in occasione di una manifestazione artistica che si terrà in Arsenale in aprile. Saranno premiate le scuole che avranno dimostrato attraverso la misurazione di produrre meno rifiuti (tutti i rifiuti) e la presenza di buone pratiche per la riduzione dell’uso della plastica e quelle che avranno proposto il miglior manufatto partecipando al contest su Instagram. I premi consistono in un contributo in denaro da utilizzare in progetti scolastici inerenti la sostenibilità ambientale. L’individuazione dell’ammontare di ogni singolo premio verrà definito in base all’adesione alle due proposte.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter